Ottobre 2015     

Ore 11 del 19 ottobre 2015, finisce l'inseguimento durato mesi e inizia una lunga chiacchierata tra ricordi, aneddoti e ricche curiosità.

Emozionato, mi accingo ad ascoltare Lorella che si racconta come donna, moglie, mamma e amica.
Sfogliamo un album di fotografie e Lorella stessa le racconta a modo suo...

Che bella foto!!! Tutti insieme... Silvio mi ha detto, "l'hai fatta per i 40 anni, falla anche per i 50 con tutti i ragazzi".
E così ho fatto!

Adesso Sara e Giovanni vivono all'estero... i gemelli vivono ancora a casa.

Chiara vive di sport e calcio, lei starebbe sempre in tuta sportiva, infatti quando abbiamo fatto questa foto, l'hanno truccata e le hanno messo i tacchi.. come è scesa dalle scale abbiamo fatto tutti Ooohhhh! proprio perchè tutti la vedevamo in una veste insolita.

Giorgio invece suona la batteria, anzi adesso compone pure... e il bello è che al padre non fa leggere e ascoltare nulla uahua

I grandi sono pure fidanzati? Si! Come sono andate le presentazioni con i suoceri? Ehh io li lascio fare, proprio perchè ci sono passata anche io, quindi capisco l'età e le emozioni proprie dell'adolescenza, totalizzanti ed esclusive, ma anche volubili.
Sono ancora molto giovani e temo che, stando molto vicina, io stessa mi affezionerei a loro... quindi li lascio vivere con tranquillità, ma sempre con l'occhio vigile! Silvio invece da buon sardo è molto geloso delle figlie femmine! Dicono che i papà sono più legati alle femmine e le mamme ai maschi, per me invece tutti e 4 nello stesso modo.

Sara ti saccheggia ancora l'armadio o è ipercritica come i tuoi fan? Certo. Adora aprire gli armadi e avendo anche lo stesso numero di piede, ha a disposizione, oltre ai vestiti, tante scarpe... Segue la moda ma moderatamente, Sara è veramente molto tranquilla. 

Ora come vivono la tua popolarità? Quando erano più piccoli erano molto gelosi, perchè la gente che mi fermava per parlare, fare foto e autografi sottraeva a loro del tempo... oggi è una fase superata!

Nella vita quotidiana dei tuoi figli, la popolarità ti ha craeto un po' di imbarazzo? Si. Ad esempio alle prime partite di calcio dei gemelli mi guardavano tutti con stupore... io mettevo occhiali da sole, coda, (certo, non mettevo il cappellino come ce l'hai oggi tu...) e me ne stavo un po' in disparte... ora ci hanno fatto l'abitudine.

Oddio che bella questa foto. Non l'ho mai vista? Ma che felpa ho? E dove siamo? Non riconosco neppure la terrazza... Non la ricordo assolutamente questa foto.

Che dire di mamma? Finalmente dopo 13 anni l'ho sognata... si prendeva cura dei gemelli in fasce... i miei fratelli l'avevano già sognata, a me non era mai capitato.

Ricordi invece quando tu le hai presentato Silvio? Certo! Era preoccupata perchè 11 anni più grande di me... mi diceva, sei sicura Lorella? 11 anni non sono pochi... poi l'ha conosciuto bene e si è tranquillizzata pure lei.

Poi ci fu tutta la preparazione del matrimonio, dove lo sapeva lei, Roberto, Maria Luisa, i genitori di Silvio e la sorella. Mio padre un paio di giorni prima!

Questo è il balletto delle sigle dove si omaggiava la televisione...

La televisione infatti! Ti ha dato la popolarità... soprattutto i primi anni sono stati i programmi ad aver dato tanto a te... quando invece secondo te sei stata tu a dare al prodotto quel valore aggiunto?

Partendo dal presupposto che tutti siamo utili e nessuno indispensabile e che si sarebbero fatti comunque, credo che le prime due edizioni di "Buona Domenica" erano scritte proprio per due folli come me e Marco.

Io dal lunedi al venerdi stavo in sala prove 8 ore, facevamo 2 balletti a puntata, con Marco Garofalo studiavamo veramente danza... la sera registravamo le canzoni dei balletti e delle parodie... tutta la giornata di sabato e domenica mattina prove generali... era un vero e proprio servizio militare.

Io vivevo sempre dentro gli studi di Cologno Monzese. L'ultimo mese di "Buona Domenica" del 1993 io rimasi incinta, ma lo persi poco dopo. Mi spaventai... da qui la decisione di ritirarmi e pensare a me.

Silvio quanto influisce sulle tue scelte professionali? Ci confrontiamo sempre... lui ad esempio era scettico su "Il pianeta proibito"... però ero con Luca Tommassini che per me è una garanzia e di lui mi fido ciecamente... e alla fine ho avuto ragione perchè ha avuto il suo successo, mi ha portato a Sanremo e da lì sono arrivate le tre edizioni di "Domenica In"... grazie anche al grande supporto del direttore Mario Mazza che ha sempre creduto in me. Silvio aveva ragione invece su "La sai l'ultima?", lui me la sconsigliò perchè lo avvertiva un titolo trito e ritrito... però io volevo far capire che c'ero, che non volevo ritirarmi; stessa cosa per "E' nata una stella gemella". "Scommettiamo che?" invece me lo chiese proprio l'azienda... in particolare il direttore, poi sappiamo tutti come è andata.

Con Leone che rapporto hai? Quando lasciasti Domenica In scrisse su twitter, <<insieme verso nuovi progetti>>. Ma questi progetti? Non sono mai arrivati... con lui non ho un rapporto personale, lui si interfaccia più coi manager... i rapporti quando ci si incontra sono cordiali.

Proprio questa estate su facebook Radiodavid ha omaggiato i tuoi 30 anni di carriera con una serie numerosa di tuoi balletti. Sei contenta della terna finalista?
"Far from over" è un balletto molto tecnico, quindi è comprensibile che abbia vinto. "Big Spender" è un bel balletto tra l'altro preparato in tre giorni col maestro Gino Landi, è stato forse l'ultimo che ho fatto un po più tecnico. Poi c'è Fever de "
Il pianeta proibito" che racchiude tutto... sono sincera, quando mi fu proprosto dissi: <<è molto complesso da realizzare, non so se ne sono capace>>, invece...
Comunque un balletto di cui vado fiera e a cui sono molto legata è quello dei fumetti... Roberto Cenci curava la regia dei miei balletti sotto il controllo generale di Beppe Recchia... e a rivederlo oggi è evidente il notevole lavoro e l'investimento fisico che si faceva per realizzarli.

Sono molto legata anche ai production number de "La notte vola". Ne vado fiera perchè sono i più lunghi della storia, con tante partecipazioni... peccato solo che fu registrato il tutto in tre settimane (8 puntate!).. anche se il balletto lo eseguivamo come se fossimo in diretta, con cambi di scena e costumi tutti sul momento. Ricordo con affetto "Slave to the Rhythm" di "Fantastico 7" che era tecnicamente molto bello... poi era quello di apertura di quel ciclo quindi lo provammo più di tutti.

Un balletto a cui sono molto legata è "Evita" di Madonna... canto, ballo e recitazione tutti fusi in un unico numero televisivo... ricordo l'emozione a fine balletto del calore del pubblico in studio che si era emozionato per il racconto. Di quel ciclo trovo molto bello pure quello di Tina Turner anche se non è tutto live per quanto riguarda il canto.

Ho rivisto quelli di "Bellezze sulla neve"... registravamo dentro il palaghiaccio che era gelido... perchè durante la conduzione eravamo stracoperti, ma per il balletto usavamo i body, le punte dei piedi gelide... non fu facile fare quella trasmissione, e ballare soprattutto...

Un altro periodo che ricordo molto faticoso fu "Festival". Gino Landi dice che sei diventata Lorella Cuccarini perchè non ti lamentavi mai... E non sai invece quanto fossi arrabbiata (stringe i pugni sul tavolo) perchè io ritornavo a casa che avevo dolore vero. Ricordo il balletto della "Cage aux folles", dovevo fare qualcosa come 10 spaccate di fila su dei tavoli... avevo i lividi ai polpacci, mi faceva male addirittura il lenzuolo sopra la notte... a fine registrazione disse che quel pezzo secondo lui non era venuto molto bene, ci fece ricambiare e alle 4 di notte ci ha fatto registrare di nuovo il balletto. Ho perso il conto delle volte che sono finita all'ospedale per le  cadute in sala prove... anche la sigla "Io ballerò" per me non fu facile, iniziare in spaccata, col ballerino che mi lancia e cantare "chi lo sa..." tutta sorridente ad apertura programma. Lui, voleva farla in diretta ad ogni puntata e io gli dissi: <<non ce la farò mai...>> però ho capito con lui che niente è impossibile. Io pensavo di non farcela a fare tanti dei suoi balletti... ma lui insisteva, insisteva.. e alla fine gli ho dovuto dare ragione.

Oggi non si prova più... pensa che quando ho fatto "Vogue" a "Tale e quale show", chiesi a Fabrizio Mainini di provare almeno altre due ore in più... mi disse, è una cosa anomala, nessuno vuole provare, anzi finiscono sempre prima... sei l'unica che mi chiede di stare più tempo in sala prove.

Roma!!! Anche se ormai io sono di Formello... però sono romana a tutti gli effetti. Roma, la mia città, l'ho vissuta molto da ragazza perchè ho cambiato diverse volte casa, Viale Marconi, Circonvallazione Appia, Prenestina... e ogni quartiere ha la sua storia, uno spaccato di vita.

Mi rendo conto che muoversi in città non è facile, io se devo fare tre cose diverse nello stesso giorno, non riesco perchè si rischia di rimanere imbottigliati nel traffico... l'alternativa sarebbero i mezzi, ma Roma non è Londra... ci sono stata poco tempo fa e ogni parte della città è coperta dalla linea metropolitana...

La mia città è bellissima, ha il suo fascino... ma anche tutti i suoi limiti.

Anni fa volevi andare a vivere all'estero... Vero, ci avevo pensato! Volevo ricominciare da zero altrove, dato che qui era tutto troppo fermo! Poi i programmi e progetti dei figli hanno avuto la priorità su tutto...
In compenso ci sono andati miei figli, ho accompagnato Giovanni, per l'inserimento nella scuola poche settimane fa in Inghilterra... e poi sono ripartita :-(

Non ti spaventa lasciare tutto? Sinceramente no! Col tempo sono molto meno legata agli oggetti, alle cose... Per esempio la casa dove vivo ora, l'ho comprata nel 1987, e ci sono andata a vivere con mamma e mio fratello e sorella. Poi, una volta sposata, mamma decise di ritornare a Roma e abbiamo totalmente restaurato casa per andarci a vivere con Silvio.
Anche se fatta come piaceva a noi... io mi sento fondamentalmente legata alle persone; agli oggetti, anche se significativi, mi posso staccare senza difficoltà. Anche la casa che avevamo in Sardegna, quando l'abbiamo venduta non ci è pesato: ci andavamo poco e niente perchè i bambini erano piccoli e i paparazzi non ci lasciavano un attimo. Non ce la siamo goduta!

Eh Silvio! E' stato il primo ballerino più completo che io abbia avuto: bello, molto preparato, carismatico... disponibile, generoso! E' andato via troppo presto...

Tra l'altro con lui ho lavorato per diversi anni, quindi lo conoscevo piuttosto bene!

Tu hai sempre sostenuto di credere nell'adilà... assolutamente si e voglio pensare che sia così... soprattutto per le scomparse in giovane età quando si hanno tutte le forze per vivere, anche se è durissima da accettare, abbiano un loro perchè anche da lassù. E' un mistero, perchè nessuno ce lo può raccontare... mi piace però pensarla così.

Sicuramente abbiamo tutti un ruolo nella nostra vita e cerco il più possibile nella vita terrena di conquistarmi quel famoso angolo nel paradiso.

Ti consiglio un libro che ho letto su questo tema, si intitola "Il paradiso per davvero".

Una telefonata che ti piacerebbe fare e che non hai mai fatto e una che invece ti farebbe molto piacere ricevere? Telefonare ad una persona per dirle qualcosa che non ho mai avuto il coraggio di dire? Non c'è, perchè se ho da chiarire qualcosa con una persona, solitamente prendo il telefono e faccio la chiamata.

Piuttosto la farei a Kirk Offerle perchè ne ho veramente perso i contatti... e ho un bellissimo ricordo di lui: una brava persona e grande professionista. Mi piacerebbe sapere come sta e che fa adesso...
Ad esempio con Galyn Gorg ci siamo ritrovate sui social e ci scriviamo ogni tanto... Con Manuel Franjo ci siamo visti quando è stato in Italia, ma Kirk l'ho proprio perso di vista!

La telefonata che invece riceverei volentieri è quella di Raffaella Carrà per le vicissitudini che tutti sappiamo.

Luca auahuhaua alla mia carriera ha contribuito anche lui. Pensa che mi ha vestito per 18 anni... e contemporanemanete vestiva Raffaella Carrà ed Heather Parisi. Ci ha messo un pochino a capire come fossi... ho rivisto dei video con delle robe che oggi non rimetterei mai... fiocchi, bottoni... poi io i fiocchi li detesto, non mi sono mai piaciuti... trucchi pesantissimi pensa che usavamo i cosmetici Indio in quel periodo... Sembravo più grande a quei tempi rispetto a oggi...

Perchè non gli dicevi che non ti piacevano? Perchè agli inizi ero più passiva da questo punto di vista... poi col tempo, dicevo la mia.

Siete ancora in contatto? No, ma ci siamo incontrati qualche volta in prime teatrali... c'è affetto e stima nei suoi confronti.

Tra l'altro grandi costumisti come lui oggi in tv non possono più sperimentare come in quei tempi, perchè ci si rivolge allo stilista tramite showroom e ti mandano il vestito.

Lui per me, soprattutto negli anni 80, disegnava i costumi dei balletti e quelli da indossare durante la conduzione della puntata.

Che bella questa foto! E' del 1996, la ricordo bene questa camicia in velluto... avevo appena partorito Giovanni 3 giorni prima... e indossai camicioni larghi, perchè anche se tutti dicevano sei in forma sei in forma... si ma fino a un certo punto! :-D

Trenta ore è la mia gratitudine alla vita per tutto quello che mi ha dato.
Mettere a disposizione la mia popolarità per aiutare gli altri... e non sai che soddisfazione sapere che tantissime persone, nonostante i problemi economici oggigiorno, rinunciano a una colazione al bar per donarli all'associazione. Ogni inaugurazione di centri costruiti grazie a "Trenta ore per la vita" è per me una grande emozione anche se sono passati 21 anni...

Farai un'altra esperienza in crociera come accadde per i 20 anni? Non credo, era un evento a sè legato proprio all'importante ricorrenza.

E riportare la manifestazione alla maratona così come nacque agli inizi? In Rai non è mai stata così... si è optato per spalmarla in una settimana sui programmi già in palinsesto, e anche se si raccolgono molti meno fondi, va benissimo così, l'importante in questo è esserci comunque sia la formula.

E questa foto? Ma tutte queste foto da dove le prendi? Non la ricordo neppure questa... Dai capelli mi sembra sia del 1987.. è il mio calco... ne feci due in quegli anni.

Tempo fa mi dicevano che ero fredda, molto sulle mie... sono sincera: era una critica che non digerivo granchè volentieri, perchè sapevo di non esserlo.

Poi, a distanza di tempo, oggi riguardando alcune mie apparizioni del passato, in effetti la percezione era quella. Ma era una mia difesa... era una maschera indossata per mascherare la mia timidezza, dettata dall'inesperienza e dalla voglia di fare sempre bene che mi faceva apparire la maestrina. Subivo più passivamente infatti...

Rivedendomi oggi, ci sorrido sopra, ero così buffa!

Oggi mi espongo di più... ci metto la faccia... sui social ne è un esempio.
Mi sembra pure corretto, anche per onestà intelletuale essere corretta e dire quello che penso, anche se può risultare impopolare.

Carina questa foto... non ricordo chi fu il fotografo...

Allo specchio ci passo paradossalmente per conto mio pochissimo tempo.

Per lavoro ci sto davanti più tempo, ma nella fase di trucco e parrucco nel camerino o sto al cellulare o leggo il copione... quindi è come se non ci fosse.

Ti capita ancora di fermarti allo specchio e fare dei passi di danza? (ride... no non più)...

E dirti brava Lorella! Sono proprio fiera di me!? Neppure, anzi, il contrario, mi dico mannaggia avrei potuto dire o fare di più...

Quando mi specchio lo faccio più interiormente... esteticamente ci dedico veramente pochissimo tempo.

I miei selfie uahuahua!!! Da quando mi sono decisa ad avere lo smartphone... sono molto più interattiva... 
Abbiamo la chat di gruppo family... dove tutti ci scriviamo ogni giorno.. Sara ad esempio ci manda le foto dei piatti che cucina e i fratelli giù a far battute... e anche sui social mi espongo di più. Anche se all'ora di cena, quando ci ritroviamo tutti... si parla e anche la tv deve stare rigorosamente spenta, perchè è un momento di condivisione vero.

Quali siti visiti ogni giorno? Quelli televisivi come tvblog e davidemaggio tutti i giorni. Anche perchè mi diverte leggere che scrivono il mio nome non appena si parla di un toto conduttore per un programma. Io apprendo tutto da loro, anche perchè poi sul tavolino queste proposte non mi arrivano mai...

Poi spesso vado alla ricerca di musical da vedere... ad esempio vorrei andare a Londra a vedere "Frozen". Mentre ho perso di vista il musical del Mouline rouge.. devo cercare bene info in rete perchè non voglio perdermelo.

Si parla tanto di uso eccessivo e inproprio del mezzo, soprattutto tra gli adolescenti... E' vero, c'è gente che su facebook per esempio condivide pure troppo secondo me...
Farne a meno è anche difficile. C'è chi si è inventato una professione...
L'altro giorno con mia figlia guardavamo Sky, e a un certo punto sono apparsi 4 personaggi a me del tutto sconosciuti, si trattava di 4 youtuber tra i più famosi al mondo... e io non sapevo neppure della loro esistenza!

Tra le tue colleghe con chi whatsappi spesso? Con Antonella Clerici e Paola Perego ci scambiamo molto spesso messaggi...

"Ti lascio una canzone" è' il ritorno al sabato sera, certo non da protagonista ma è sempre un programma importante. Non ci stavo dal 2002 l'ultima volta con Gianni Morandi.

Il clima che si respira nel programma è bellissimo, molto familiare, è come essere a casa. Antonella poi è splendida, la stimo molto umanamente e professionalemnte, è una vera amica.

Ballerai nelle prossime puntate? Non so, la prossima puntata farò un numero musicale con Fabrizio Frizzi.

Adesso sto attenta perchè devo trovare a "Ti lascio una canzone", alcune bimbe che, nelle varie piazze dove porteremo il musical, potrebbero interpretare Rapunzel da bambina...

E infatti eccoci a "Rapunzel"!!!
Per me questo musical è una scommessa vinta!!!

Su questo musical ero molto scettica pure io all'inizio, un ruolo da non protagonista, già il musical si chiama Rapunzel e non Madre Gothel... Il regista non lo conoscevo... una produzione con cui non avevo mai collaborato.

Grande merito ce l'ha Silvia Signorelli, ufficio stampa del Teatro Brancaccio che ha consigliato il mio nome... ha detto, proviamo a proporglielo... è stato un successo inaspettato anche per me.

Ti sono arrivate nuove proposte per interpretare nuovi musical dopo Rapunzel? Si! Ma fino a quando sono impegnata con Rapunzel non posso fare nulla...

Ne ho rifiutato in passato perchè ero impegnata con altri progetti, come "Un sogno di famiglia" con Enrico Montesano... poi altre che non mi convincevano che poi hanno fatto altri colleghi e non mi piace nei loro confronti dire il titolo.

Fare anche tv contemporaneamente al teatro favorisce l'arrivo di nuovi progetti... Assolutamente si, la popolarità televisiva porta poi la gente a seguirti a teatro...

Peccato che un musical come "Sweet Charity" sia andato in scena in un momento televisimante parlando molto buio per te... Vero, e l'impostazione scenografica ha contribuito a non proseguire la tournee... Chissà che un giorno non si decida di rimetterlo in piedi...

Cosa servirai agli italiani prossimamente? Quest'anno è tutto pieno... stiamo sempre lavorando alla sceneggiatura teatrale della commedia che vorremmo fare con Marco Columbro.

Televisivamente parlando nulla.

Ma riproporre "Vuoi ballare con me?" Io lo vedrei bene in Rai... Molto bene, pure secondo me è un programma adatto a Raiuno perchè ha tutti gli ingredienti giusti per la rete... ma c'è già Ballando con le stelle sulla danza... non lo proporrebbero mai.

Il fatto è che sono arrivata troppo presto con quel programma. Sky stava nascendo... e non c'era l'organizazione di oggi. Peccato...

Per ora vi aspetto da dicembre a teatro... con "Rapunzel", Lorella!

Lorella Cuccarini 2015
Lorella Cuccarini con la figlia Sara
Lorella Cuccarini con suo marito Silvio
Lorella Cuccarini con la figlia Chiara
Lorella Cuccarini con i suoi 4 figli
Lorella Cuccarini con le figlie Chiara e Sara
Lorella Cuccarini con i suoi 4 figli
Lorella Cuccarini con Sara e Giovanni
Lorella Cuccarini con la mamma Maria, il fratello Roberto e la sorella Maria Luisa
Lorella Cuccarini il giorno del matrimonio col papà
Lorella Cuccarini Marco Columbro - Buona Domenica 1992/93
Lorella Cuccarini Silvio Oddi durante le prove a "Buona Domenica"
Lorella Cuccarini - La sai l'ultima 2008
Lorella Cuccarini - Domenica In Così è la vita 2011/12
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - Buona Domenica 1992/93 - Far from over
Lorella Cuccarini - Serata d'onore 2008 - Big Spender
Lorella Cuccarini - Festival di Sanremo 2010 - Fever
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - Buona Domenica 1991/92 - Cartoni Animati
Lorella Cuccarini Kirk Offerle - Fantastico 7 1986/87 - slave to the rithym
Lorella Cuccarini - La notte vola 2001 - Medley Michela Jackson
Lorella Cuccarini - Uno di noi 2002/03 - Omaggio a Tina Turner
Lorella Cuccarini - Uno di noi 2002/03 - Evita
Lorella Cuccarini - Bellezze sulla neve 1991 - Questions of you - Good times
Lorella Cuccarini - Festival 1987/88 - Io ballerò
Lorella Cuccarini col figlio Giovanni
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - Buona Domenica 1992/93 - Medley
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - Buona Domenica 1992/93 - Nell'aria
Lorella Cuccarini Kirk Offerle Lele Mora
Lorella Cuccarini Galyn Gorg
Lorella Cuccarini Manuel Franjo
Lorella Cuccarini - Odiens 1988/89
Lorella Cuccarini 1989
Lorella Cuccarini Marco Columbro - Trenta ore per la vita 1996
Lorella Cuccarini a Catania nel 2006 per Trenta ore per la vita
Lorella Cuccarini 2013
Lorella Cuccarini - Trenta ore per la vita 1995
Lorella Cuccarini - Stasera che sera 1990
Lorella Cuccarini Marco Columbro - Una sera c'incontrammo
Lorella Cuccarini 2015
Lorella Cuccarini 1988
Lorella Cuccarini 2009
Lorella Cuccarini con la figlia Sara
Lorella Cuccarini all'estero fuori da un teatro americano
Lorella Cuccarini Paola Perego
Lorella Cuccarini - A tutta festa 1998
Lorella Cuccarini - Ti lascio una canzone 2015
Lorella Cuccarini Antonella Clerici Leonardo De Amicis Fabrizio Frizzi Chiara Galiazzo Massimiliano Pani
Lorella Cuccarini - Il pianeta proibito 2010
Lorella Cuccarini 2014
Lorella Cuccarini - Rapunzel 2014/15
Lorella Cuccarini Giampiero Ingrassia - Grease 1997/99
Lorella Cuccarini - Sweet Charity 2006/07
Lorella Cuccarini Marco Columbro
Lorella Cuccarini - Vuoi ballare con me? 2009
Lorella Cuccarini 2009