Ottobre 2005     

In questo mese che ricorrono i 20 anni di carriera di Lorella, ho avuto il piacere di ospitare nel mio sito colui che, per 17 anni attraverso i suoi "progetti" ci ha dato la possibilità di apprezzare notevolmente la bellezza (soprattutto delle gambe) di Lorella. 

Luca Sabatelli

Lui è Luca Sabatelli, per anni il suo costumista, uno che la conosce bene e che la ricorda così <<Nel 1984 feci uno spettacolo televisivo "Sponsorcity", fu prodotto da Rete 4 quando ancora era della Mondadori, prima di divenire una delle tre reti di Berlusconi. C'era il solito balletto, fatto di solite belle ragazze esagitate che, finite le prove, correvano a destra e a manca, lei invece se ne stava seduta in teatro. Allungava le sue stupende gambe e si riposava leggendo un libro. Chiesi alla mia assistente: "Chi è quella ragazza bellissima? E' straniera?". "No", rispose lei, "è romana, si chiama Lorella Cuccarini". 

Io l'ho vista crescere da Biancaneve a Primadonna. Ancora oggi non so se ha sacrificato lo spettacolo per la vita o la vita per lo spettacolo. E' riuscita a modo suo a mantenere le due cose con lo stesso interesse. La gente non se ne rende neanche conto, solo per "Paperissima" lavora 14-15 ore al giorno. E non si è mai montata la testa, neanche dopo, quando da un giorno all'altro, ha deciso di fare teatro. "Grease" è andato in scena per quattro anni ed è stato lo spettacolo che in Italia ha avuto più successo dal dopoguerra. 
Lavorare con lei è professionalmente l'ideale, è un meraviglioso "militare biondo". E' la donna più disciplinata che io abbia mai conosciuto: mangia nel modo giusto, trova il tempo per la ginnastica, si dedica alla famiglia, dorme le ore che deve dormire. E' un orologio perfetto. Nei diciassette anni in cui ho lavorato con lei non l'ho mai vista un attimo insicura. E' molto simpatica e comunica una grande serenità e sicurezza. Lei non torna indietro sulla scelta di un abito, se dice sì, è sì, altrimenti fino a quando non è convinta, non discute, dice: "No". Molte altre vivono nell'incertezza>>. 

Lorella con l'abito creato da Luca Sabatelli e indossato al debutto di "Fantatsico 6"

Luca, si può dire che sei arrivato anche prima di Baudo! Che ricordi hai invece di Lorella nel 1985, quando ci fu il primo vero incontro per conoscerla e preparare per lei i costumi di “Fantastico 6”? Uno che fa il mio mestiere vede sempre o quasi sparire tante belle ragazze che cercano la popolarità, le più spariscono dopo poco tempo e nel caso di Lorella, ritrovare una ballerina che diventa protagonista dello spettacolo più famoso del sabato sera è una cosa "fantastica". E' come la trama di un musical!

Lorella a Buona Domenica

Da quell’incontro a oggi sono passati 20 anni, e ¾ di questi portano la tua firma su tutti i costumi di scena indossati da Lorella. Sono davvero tantissimi! Di questi 17 anni di sodalizio, a quale periodo sei particolarmente legato e del quale senti un po’ di nostalgia? Perché? Senza dubbio i primi anni di "Buona Domenica" a Canale 5. Eravamo un gruppo fantastico in tutti i sensi, anche umano.

Se si guardano foto e video di questi “20 anni Cuccarini”, ti va sicuramente dato il merito di aver disegnato costumi che risaltassero egregiamente le gambe di Lorella, suo punto di forza. Oltre alle gambe… quale parte del corpo vestiresti e scopriresti volentieri? Quello che c'era da vestire e da scoprire è stato fatto tutto.

Gambe bellissime, ma un seno non proprio prorompente. Negli anni 80, fiocchi, bottoni, tasche e stampe per “mascherare” il difetto. Negli anni 90 tailleurs e giacche di tutti i tipi…E oggi a una Lorella neo-quarantenne, con un nuovo taglio, più cruda e pungente, ambita e corteggiatissima per un sexy calendario ma moglie e mamma di 4 figli, come la vestiresti? Lorella è al meglio quando è molto lineare. Bionda, colori chiari, occhi azzurri... è secondo me,  sempre molto bella vestita di nero (il nero le da grinta e non la "violenta"), minimalista. Scarpe sconvolgenti. Un gioiello pazzesco. 

Lorella nel 1992

Molti giornalisti e soprattutto fans, ritengono che il look di Lorella, più o meno dal 1995 a oggi sia piuttosto castigato e poco giovanile, spesso anche troppo banale e semplice per una donna appartenente al mondo dello spettacolo. Ti consideri “colpevole” o “vittima” di questa scelta? Perché? Lorella (sempre secondo me) non deve seguire l'onda volgare e quello che detta lo sfruttamento dell'immagine. I suoi valori estetici e interiori non hanno nulla a che vedere con il kitch che si vede in giro. Non mi sento nè vittima nè colpevole delle sue scelte!

Lorella nel 1998

Dell’era Cuccarini-Sabatelli, c’è però una tappa davvero indimenticabile: il 1998 con “A tutta festa”. Il balletto dello Streaptease al primo posto, ma anche il resto di tutte le altre puntate sono state molto apprezzate come costumi. Questa “sexy parentesi” fu motivata da qualcosa di particolare? Certo, si aveva voglia di toccare il limite estremo di quello che era la sua potenzialità di sex-appeal verso il pubblico.

 

Diego Dalla Palma disse di Lorella nel periodo in cui disegnavi per lei: <<non capisco il perché della scelta di farle indossare accessori e abiti così impegnativi, eccessivi per una donna ancora fresca e giovane come lei. Mi piaceva moltissimo quando indossava gilet su pelle nuda e aveva i capelli ingellatti e tutti all’indietro (anziché sempre molto vaporosi e attaccati al viso) col suo bel viso scoperto, segno di forza, sicurezza e determinazione quale è lei>>. In realtà, non solo Dalla Palma si fa questa domanda… e non c’è persona più competente di te per dare una risposta a questa domanda, che ti informo, è oggetto di accese discussioni tra fans nella community ufficiale. Tutti gli stilisti, parrucchieri e truccatori che non possono mettere le mani su un personaggio famoso si sfogano come possono.

Se fossi oggi il costumista di un “Milleluci del 2000”, Lorella e… quale altra showgirl o cantante le affiancheresti? Perché? Il bianco e il nero è la mia passione, per cui cercherei una ragazza di colore alta come Lorella e brava come lei.

Lorella nel 1991

Lorella è diventata Lorella grazie anche alla stampa che accendeva vere o presunte rivalità con varie colleghe. Galyn Gorg, Alessandra Martines, Brigitte Nielsen e Sabrina Salerno sono le colleghe con le quali ha diviso la co-conduzione dei suoi programmi di inizio carriera. Quando si parla di rivalità, forse il look viene considerato ancor più della professionalità. Per quale “coppia rivale” ti divertiva disegnare costumi, accendendo magari qualche polemica in più, come ad esempio quella della Martines, dove la mamma affermava convinta che gli abiti che disegnavi per Lorella erano più belli rispetto a quelli della figlia? Questa è una leggenda! Non c'è mai stata rivalità per quanto mi concerne, ho avuto rapporti idilliaci con tutte. Se al di sopra della mia testa poi succedeva tutto questo non mi interessava assolutamente.

Lorella con l'abito della sua prima sigla "Sugar Sugar"

 

Come mai dal 2001 (ancor prima del suo passaggio in Rai, quando Lorella sulle reti mediaset conduceva "La notte vola") non lavori più con lei? Prima di tutto avevo un'esclusiva con Mediaset. E poi io e Lorella volevamo solo rimanere amici e non annoiarsi. Insieme avevamo già dimostrato tutto anche a noi stessi.

Come sono oggi i rapporti con Lorella? Vi sentite e vedete ancora? Assolutamente no. Vedi, noi gente di spettacolo teniamo ben diviso il pubblico dal privato. Ci ricarichiamo. Poi una volta che il destino ci fa rincontrare è bellissimo.

L’attuale costumista di Lorella è Francesca Schiavon, che ha sempre fatto parte della tua squadra. Ti piace il lavoro portato avanti da lei in questi ultimi anni su Lorella? Ho sempre pensato che una donna non sappia creare su un'altra donna. L'occhio critico che ha un uomo verso la donna che deve esaltare è più forte. Lorella che ora veste Roberto Cavalli non mi sembra consigliata bene. Penso che ricorderai la prima immagine di Lorella nel ritorno in Rai  a "Uno di noi" nello spettacolo di Gianni Morandi. Indossava un mini abito di Cavalli ricamato, indossato sei mesi prima da Britney Spears al Festival di Sanremo. Che ci azzeccava? 

Lorella che indossa un abito già indossato da Britney Spears

Entriamo ora nello specifico del tuo mestiere. L’abito per la conduzione di una trasmissione è (credo) già più semplice la creazione, ma ad esempio il costume per un balletto, da cosa e come nasce la tua ispirazione per la realizzazione. Quali sono i tuoi punti di riferimento per progettarlo? E' esattamente il contrario. Per il balletto c'è la bravura congeniale del costumista. L'abito da sera deve competere con la moda. Quindi sensibile oggetto di critica (anche la portinaia dice la sua).

Lorella nel 1993 vestita di carta

Cosa non deve mai mancare addosso a Lorella e cosa invece, secondo il tuo punto di vista, le sconsiglieresti categoricamente di indossare e che ti è capitato di vederle addosso? Non deve assolutamente mettere troppi colori addosso perchè diventa la solita bionda. L'azzurro la fa troppo bambola e il rosa la rende piuttosto stucchevole. E non deve seguire la moda della strada. E' una star!

Al primo raduno del fans club ufficiale, Lorella ha voluto regalare qualcosa di personale a due suoi fans sorteggiati tra i tanti. Oggi questi fans hanno ognuno nel loro armadio 1 costume realizzato da te per “Fantastico 7” e poi riutilizzato da Lorella per “Fantastico in Tour”. Molti fans mi dicono di chiederti, che fine fanno una volta inutilizzati tutti i costumi dei balletti di Lorella. Soprattutto vorrebbero sapere dove si trovano attualmente due costumi storici, quello indossato per la sigla “Io ballerò” che richiamava al titolo di “più amata dagli italiani” e il costume tempestato di bottoni indossato nel famosissimo video “La notte vola”… I costumi delle star sono realizzati da sartorie teatrali. Per Lorella: la sartoria "Mayer" a Roma e le due sartorie milanesi "Modart" e "Rame". E questi fan così giovani e così feticisti?

Negli ultimi anni, i costumi “spettacolari” stile anni 80 hanno lasciato spazio ad abiti disegnati da stilisti di fama internazionale, che molto spesso potrebbero essere utilizzati anche per eventi non di rilievo come un varietà televisivo. Questa scelta, quanto ha “danneggiato” un costumista fantasioso come te, che, con i suoi costumi ha contribuito alla crescita artistica di “icone televisive” come Lorella e Raffaella Carrà? Tutto questo è stato molto dannoso solo per me, perchè dopo di me nessuno ha mai disegnato e realizzato completamente il guardaroba spettacolare di una primadonna. Anzi ora la nuova generazione vive proprio per la disponibilità degli show-room.

Bozzetto di Luca Sabatelli di un costume di Lorella indossato nel balletto "I love your smile" a Buona Domenica 1992/93

Fra i tanti stilisti che in questi anni hanno “gentilmente” vestito Lorella, quale secondo te ha un genere che si incontra perfettamente con il suo fisico e la sua personalità? Secondo me Ralph Lauren.

Bella, determinata, simpatica, sexy ma rassicurante... quanta responsabilità ha un grande costumista come te nel progettare e scegliere gli abiti per una primadonna come Lorella? Devo dire che è più facile vestire una donna brutta che una bella come Lorella. Quando hai per le mani una così, hai quasi paura di toccarla. Devi sempre fare un lavoro molto delicato, e giusto nei balletti mi sono permesso di crearle un'immagine un pò più aggressiva. 

Lorella nella sigla di "Fantastico 7" TUTTO MATTO, dove ha perso la scarpa

Ci racconti un aneddoto divertente ma anche di panico accaduto con Lorella e i suoi costumi in sala prove e in diretta? Quando perse la scarpa nella sigla di "Fantastico 7" naturalmente in diretta. Da allora quelle scarpe si chiamano "Scarpe Cuccarini".

Un’altra curiosità! Essere alla moda e soprattutto griffati porta sicuramente spese per l’azienda. Ricordi qual è stato l’abito più costoso indossato da Lorella in trasmissione? Qualche abito da sera di Gianfranco Ferrè.

Teatro: dopo “Grease” è arrivata per Lorella un’altra importante occasione di musical, “Sweet Charity”. In tutti questi anni hai creato per lei costumi per balletti in cui interpretava dei mini-musical molto celebri, tra cui anche i due su citati. In quale altro musical per trama, costumi, colori ed elasticità vedresti Lorella come brillante protagonista? Sicuramente "The King and I".  
Da quando hai progettato i vestiti per la "fantastica" ballerina del sabato sera a oggi sono passati vent'anni. In questi venti lunghi anni, hai mai più incontrato una nuova showgirl che avesse tutti i numeri per diventare la nuova Cuccarini? Se si, chi? Nessuna, ma proprio nessuna! 

Lorella e Alessandra Martines in "L'amore è" a Fantastico 7

Dietro i tuoi progetti hanno lavorato tantissime sarte. Anche se non cuci personalmente un pò di taglio e cucito (gossip) è d’obbligo. Carrà, Parisi e Martines… sono state nei 20 anni di carriera di Lorella, le sue rivali storiche. O per formazione professionale, o per questioni di slogan pubblicitario, o per popolarità… ma (sempre secondo te), da 1 a 10 quanto Lorella ha “rotto le scatole” a ciascuna di loro fino ad essere proclamata “la più amata dagli italiani”? Lorella per via del suo modo di essere è sempre stata vista da tutti come una compagna e mai come una nemica.

Lorella nel 1990

Quando disegni.. cosa non ti deve mai mancare? L'idea.

Dopo tanti anni di carriera, qual è ancora oggi, il tuo sogno nel cassetto? Scrivere un libro insieme alle mie stelle. Potrebbe intitolarsi "Vestire le stelle".

Manda un messaggio a Lorella per quando leggerà questa intervista e un augurio per i suoi 20 anni di carriera. "Non si vede bene che col cuore; l'essenziale è invisibile agli occhi". Luca Sabatelli

Lorella Cuccarini - Fantastico 6 1985/86 - Sugar sugar -sigla
Lorella Cuccarini - Fantastico 6 1985/86 - Questione di feeling
Lorella Cuccarini - Fantastico 7 1986/87 - Tutto Matto - sigla
Lorella Cuccarini Adriano Celentano - Fantastico 7 1986/87 - Veronica Verrai...
Lorella Cuccarini - Festival 1987/88 - Io ballerò - sigla
Lorella Cuccarini - Festival 1987/88 - Inno olimpionico
Lorella Cuccarini - Odiens 1988/89
Lorella Cuccarini - Odiens 1988/89 - I don't want your love
Lorella Cuccarini - A tutta festa 1998 - Streaptese - Dirty Dancing
Lorella Cuccarini - Bellezze sulla neve 1991 - Ascolta il cuore - sigla
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - Voci - sigla
Lorella Cuccarini Terry Beeman - A tutta festa 1998 - Streaptease - Dirty dancing
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1991/92 - Flashdance
Lorella Cuccarini - A tutta festa 1998 - Vorrei la pelle nera - Barbie girl
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - Così io vorrei
Lorella Cuccarini - Fantastico 7 1986/87 - Medley balletti di Lorella Cuccarini
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - Medley delle sigle di Lorella Cuccarini
Lorella Cuccarini - Fantastico 7 1986/87 - Norme Jean
Lorella Cuccarini Kirk Offerle - Fantastico 7 1986/87 - People
Lorella Cuccarini - Campioni di ballo 1999 - Tango della gelosia
Lorella Cuccarini Luca Tommassini Kevin Stea - Buona Domenica 1995/96 - Cento - sigla
Lorella Cuccarini - A tutta festa 1998 - Nel blu dipinto di blu
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - Amarsi un pò
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - Buona Domenica 1991/92 - Benvenuti in paradiso
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - Medley di Cahaka kan
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - My name's Prince - Kiss
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - Buona Domenica 1991/92 - 7:40
Lorella Cuccarini - La stangata 1995 - The Mask
Lorella Cuccarini - Buona Domenica 1992/93 - My name's Prince - Kiss
Lorella Cuccarini Manuel Franjo - Fantastico 6 1985/86 - Medley dei balletti di Lorella Cuccarini
Lorella Cuccarini - Bellezze sulla neve 1991 - Love to love you baby - Set me free
Lorella Cuccarini Kirk Offerle - Fantastico 7 1986/87 - L'amore è...
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - La stangata 1995 - James Bond
Lorella Cuccarini Manuel Franjo - Fantastico 6 1985/86 - La goccia
Lorella Cuccarini Gregg Burge - Odiens 1988/89 - All she wants is
Lorella Cuccarini Luca Tommassini - Buona Domenicas 1995/96 - Per te sigla
Lorella Cuccarini - Festival 1987/88 - Barry White
Lorella Cuccarini - Festival 1987/88 - Dammi una musica
Lorella Cuccarini - Campioni di ballo 1999 - No poto reposare
Lorella Cuccarini Pippo Baudo - Brigitte Nielsen - Festival 1987/88
Lorella Cuccarini Silvio Oddi - La stangata 1995 - The mask
Lorella Cuccarini Luca Tommassini Kevin Stea - Buona Domenica 1995/96 - Relax
Lorella Cuccarini - La stangata 1995 - Old pop in an oak - Return to innocence - It calling you
Lorella Cuccarini Kirk Offerle - Fantastico 7 1986/87 - Pazza Idea
Lorella Cuccarini Marco Columbro - Paperissima 1998/99
Lorella Cuccarini - Stasera che sera 1989 -
Lorella Cuccarini - La stangata 1995 - Psyco
Lorella Cuccarini - Bellezze sulla neve 1991 - Questions of you - Good times
Lorella Cuccarini Mario Marozzi - Oggi Sposi 1990 - Futura
Lorella Cuccarini - A tutta festa 1998 - Material Girl
Lorella Cuccarini Marco Columbro - Una sera c'incontrammo 1989 -